Follow Us:

Verifica Limite Finanziabilità

esame anomalie banca - calcolo valore cauzionale - riscontro nullità - finanziabilita

Home Normativa

Il limite di finanziabilità risponde all’esigenza di circoscrivere il rischio delle operazioni escludendo tout court quelle che ex ante non presentano sufficienti prospettive di effettiva fattibilità e buon esito.
Il superamento del limite massimo di finanziabilità ex art. 38 TUB, nella misura del 80% comporta la nullità del finanziamento in quanto la ratio della norma è quella di non esporre il cliente – debitore ai rischi espoliativi (per la residua parte del suo patrimonio) ovvero di pura sorte.
Esso attiene ad interessi pubblici, di sistema, essendo una norma imperativa di validità del contratto. Il finanziamento fondiario può essere concesso anche su bene ipotecati, purché il valore cauzionale degli stessi possa consentire il soddisfacimento integrale del credito.
Di seguito i principali riferimenti normativi sul tema del rispetto del limite di finanziabilità nelle operazioni di mutuo fondiario.

DECRETO LEGISLATIVO 1 settembre 1993, n. 385 (Testo Unico Bancario)

art. 38

art. 39

art. 40

art. 40-bis

art. 41

art. 42

art. 43

DELIBERA CICR DEL 22 aprile 1995

Banca d’Italia comunicato n. 119 del 26 giugno 1995

Banca d’Italia comunicato n. 126 del 12 aprile 1996

Istruzioni di vigilanza CICR n. 229 del marzo 2005

NORME COMUNITARIE

DIRETTIVA 98/32/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 22 giugno 1998

DIRETTIVA 2000/12/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 20 marzo 2000

DIRETTIVA 2006/48/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 14 giugno 2006

REGOLAMENTO N. 575/2013 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 26 giugno 2013

CIRCOLARE N. 263 DEL 27 DICEMBRE 2006 DELLA BANCA D’ITALIA

CIRCOLARE N. 285 DEL 17 DICEMBRE 2013 DELLA BANCA D’ITALIA

LINEE GUIDA ABI – VALUTAZIONI IMMOBILIARI MAGGIO 2011

NORMATIVA NON PIU’ VIGENTE

REGIO DECRETO 16 luglio 1905, n. 646 art. 12

LEGGE 29 luglio 1949, n. 474 art. 3

D.P.R. 21 gennaio 1976, n. 7 art. 2

LEGGE 6 giugno 1991, n. 175 art. 4